Bollini e Ordine degli Architetti, siglata la pace. Forse

Michele Bollini su Facebook Michele Bollini su Facebook

È tornato il sereno tra l’architetto – pro Libeskind – Michele Bollini e l’Ordine professionale di Como al quale è iscritto? A giudicare dalle esternazioni sui social dello stesso Bollini decisamente sì. Mentre l’Ordine, dal canto suo, preferisce non commentare una vicenda che ha già avuto molta evidenza.

Ma torniamo a ieri. Il giovane professionista doveva presentarsi davanti al consiglio disciplinare per fare chiarezza sulla presunta violazione del codice deontologico legata a “The Life Electric”, l’opera progettata da Daniel Libeskind che a breve sorgerà sulla diga foranea. Un monumento che nei mesi scorsi ha diviso i comaschi e i professionisti. Dieci paesaggisti comaschi – tra cui il presidente dell’Ordine Michele Pierpaoli, avevano manifestato pesanti perplessità sulla collocazione dell’opera.
Dall’altra parte il giovane Bollini, da subito schierato con l’archistar e pronto a fare rumore con ogni mezzo, soprattutto sui social network.

«È stato un confronto positivo grazie alla disponibilità del presidente e dei membri del Consiglio presenti, che hanno svolto giustamente il loro lavoro con correttezza e professionalità e per questo li ringrazio pubblicamente – ha precisato Bollini sulla sua pagina Facebook  – Sono fiducioso e mi auguro, visto la positività e la chiarezza del confronto, che il procedimento venga archiviato».

Bollini posta su Facebook anche la sua lettera al Consiglio di disciplina, dai toni decisamente miti. E l’Ordine? Il presidente Pierpaoli, non coinvolto nel Consiglio di Disciplina, non può naturalmente commentare.
Strappiamo una frase all’architetto Giovanni Franchi, che ha presieduto ieri il Consiglio di disciplina dell’ordine. «Confermo che è avvenuto l’incontro in un clima sereno» dice. Il procedimento contro Bollini dovrà ad ogni modo ora fare il suo corso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.