Bologna rallenta, chiusi molti negozi

Anche qualche bar ha preferito sospendere del tutto l'attività

(ANSA) – BOLOGNA, 11 MAR – Al secondo giorno delle misure straordinarie decise dal governo per contenere il contagio del Coronavirus, Bologna rallenta ancora: molti negozi che non sono tenuti alle misure fissate dal governo, infatti, hanno deciso di chiudere per qualche giorno. In particolare si tratta dei negozi di abbigliamento, di scarpe e quegli esercizi che necessitano un inevitabile contatto stretto fra i clienti e il personale. Anche molti ristoranti, soprattutto quelli che lavorano prevalentemente a cena, hanno deciso di chiudere completamente fino alla fine dell’emergenza. I bar sono quasi tutti aperti, anche se qualcuno, soprattutto quelli più piccoli e con meno spazi di manovra per i clienti, hanno deciso di chiudere provvisoriamente. Gli effetti principali si vedono sui trasporti: il traffico è quasi scomparso, gli autobus sono tutti semivuoti e anche in stazione, autostazione ed aeroporto l’afflusso di passeggeri è estremamente ridotto, con controlli da parte delle forze dell’ordine.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.