Bonus facciate ampio, anche balconi

Circolare Agenzia Entrate

(ANSA) – ROMA, 14 FEB – Anche il restauro e recupero di "balconi, ornamenti e fregi" rientrano fra i lavori ammessi alla detrazione fiscale cosiddetto bonus facciate. Lo si legge nella circolare dell’Agenzia delle Entrate che dà le indicazioni per l’applicazione del bonus che si applica per i lavori fatti nel 2020. Ai fini del riconoscimento del bonus, gli interventi devono essere finalizzati al ‘recupero o restauro’ della facciata esterna e devono essere realizzati esclusivamente sulle "strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi". Inoltre anche gli affittuari possono avere il bonus facciate, che consente di recuperare il 90% della spesa. Ai fini della detrazione, i beneficiari devono possedere o detenere l’immobile in qualità di proprietario, nudo proprietario o titolare di altro diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione), oppure detenere l’immobile in base ad un contratto di locazione regolarmente registrato. Ma il proprietario deve dare consenso a lavori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.