Borgovico vecchia, la “piccola Brera” fa quadrato. Il via all’associazione di artisti e commercianti.
Città, Territorio

Borgovico vecchia, la “piccola Brera” fa quadrato. Il via all’associazione di artisti e commercianti.

Quartiere Borgo Vico, la mancata “Brera” di Como. Alberghi, atelier d’arte e un pavé che grida vendetta. Ma qualcosa si muove per questo mezzo chilometro di strada che attende il rilancio in un’atmosfera vintage con due piccoli alberghi, bed and breakfast, locali e ristoranti tipici, atelier d’artisti. Sorta di “piccola Brera” lariana, con uno dei pochi pavé sopravvissuti alle spalmate d’asfalto, ma oscenamente crivellato di buche peggio di una pista per il fuoristrada, dall’11 novembre scorso ha una associazione che la tutela, si chiama Borgovico Street ed è composta da commercianti e artisti.
Qui Marco Vido, architetto e dal 2008 solo artista, vive nei mesi freddi e ha riconvertito il suo atelier, ora ad Albate, in bed&breakfast con opere d’arte sulle pareti. Fa parte anche lui dell’associazione insieme con Fabrizio Bellanca, artista e grafico che lavora nella via dal 2005.
«Speriamo con l’associazione di tornare alle mitiche serate di “Manifest”, una grande festa che diventava opportunità lavorativa per tutti, dagli esercenti agli artisti che aprivano i loro spazi» dice Bellanca. Tra le proposte quella di una grande galleria d’arte diffusa presso tutti gli esercenti della via.
Presidente del sodalizio è la pittrice Ester Negretti, che ha da due anni l’atelier proprio qui: «Lavoriamo fianco a fianco con il Comune per poter realizzare i nostri programmi, e aderire a bandi specifici per lo sviluppo di questa zona. Primo obiettivo che presenteremo nel nostro incontro d’esordio in pubblico il 24 novembre sarà la sistemazione della pavimentazione stradale, un passo essenziale per valorizzare questo incanto bohémien nel cuore di Como».
Già alla precedente giunta era stato chiesto di intitolare parte della via “Largo degli artisti” per identificarla ancor di più. Tra le idee in cantiere fin dalla scorsa estate, la proposta di realizzare un grande dipinto sull’edificio di ingresso alla via.
«Siamo aperti a tutti i comaschi che vogliano contribuire, e naturalmente anche ai commercianti del resto della città, compresa la parte del Borgovico verso Villa Olmo. Chi arriva a piedi dalla stazione e va verso quella zona transita da noi» conclude Negretti.

13 Novembre 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto