Borsa: Europa debole ma corrono i petroliferi col greggio

Milano -0

(ANSA) – MILANO, 05 GEN – Restano deboli i listini europei preoccupati dai lockdown prolungati in molti dei paesi del Vecchio Continente – è di oggi quello con una stretta sui movimenti sino a fine mese in Germania – piuttosto che incoraggiati dal marginale rialzo di Wall Steeet. Il rafforzamento delle quotazioni del greggio, grazie alle indiscrezioni di un compromesso fra Arabia Saudita e Russia sui tagli alla produzione mentre si attende l’esito dell’incontro dell’Opec+ rinviato da ieri a oggi, spinge i titoli petroliferi. A Milano sono Eni (+3,26%), Saipem (+2,78%) e Tenaris (+2,26%) e brillare sul listino principale dove l’indice Ftse Mib cede lo 0,73%. Fuori dal paniere dei big continua invece a emergere Mps (+5,61%) per le indiscrezioni sul futuro della banca. Altrove l’unica positiva è Londra (+0,33%) dove si mette in luce British Petroleum (+5,4%), Male invece Parigi (-0,71%) e Francoforte (-0,6%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.