Borsa: Europa debole ma positiva, bene banche e petroliferi

Guadagnano i farmaceutici

(ANSA) – MILANO, 20 NOV – Deboli, ma positive le principali Borse europee, frenate dalle incertezze di Wall Street e in attesa che negli Usa ricomincino le trattative per un piano di aiuti anti-Covid 19, che la Fed propone di fermare con dicembre, mentre l’Europa ha a che fare coi veti di Polonia e Ungheria sui fondi per la crisi da coronavirus. La migliore è Madrid (+0,5%), seguita da Francoforte e Parigi (+0,3%), e Londra (+0,1%), mentre prosegue meglio Milano (+0,7%), con lo spread fermo a 121,4. L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, cresce dello 0,4%. Col greggio piatto (+0,02%) a 41,7 dollari al barile, dopo tre settimane di rialzo, bene soprattutto Royal Dutch (+1,9%) e Neste Oyj (+1,6%), eccezioni Polski Koncern (-0,4%) e Omv (-0,2%). Guadagni per i farmaceutici, da Bayer (+2,6%) a AstraZeneca (+1,8%), fuori dal coro Roche (-0,3%) e Glaxo (-0,5%). In rosso le auto, soprattutto Renault (-1,5%), eccezione Daimler (+0,6%). Bene la maggioranza delle banche, da Bankinter (+2,5%) a italiane come Banco Bpm (+4,4%) su ipotesi di M&A, non altrettanto alcune altre, come Banco de Sabadell (-1,1%) e Erste Group (-1,2%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.