Borsa: Europa frenata da Covid, parla Powell, Milano -0,6%

Dati Francia meglio di stime

(ANSA) – MILANO, 27 AGO – Il crescere dei contagli di coronavirus, che hanno superato i 24 milioni nel mondo, frena anche i listini europei dopo averlo fatto in Asia e Pacifico. Dopo dati migliori delle stime in Francia, e in attesa delle vendite e degli ordini industriali in Italia, gli occhi sono puntati sul discroso che il presidente della Fed Jerome Powell terrà nel pomeriggio per inaugurare i lavori del simposio dei banchieri centrali mondiali di Jackson Hole, che quest’anno sarà virtuale. In arrivo dagli Usa il Pil trimestrale, seguito dall’indice manifatturiero della Fed di Kansas City. Le vendite interessano il comparto bancario, da Hsbc (-2,2%) a Bankinter (-2,04%), Bbva (-2%), Santander (-1,94%) e Sabadell (-1,98%). In Piazza Affari si muove in controtendenza Mediobanca (+0,94%), che riduce comunque il rialzo, all’indomani del via libera della Bce alla Delfin di Leonardo Del Vecchio per raddoppiare la propria quota dal 9,89 al 19,99%. In calo i petroliferi Bp (-1,37%), Total (-0,9%) e Shell (-0,73%) insieme a Eni (-0,84%) e Saipem (-0,9%), con il greggio in calo dello 0,12% a 43,34 dollari al barile. Acquisti sugli automobilistici Bmw (+1,53%), Volkswagen (+1%) e Daimler (+0,98%). Più cauta Fca (+0,33%), debole Peugeot (-0,3%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.