Borsa: Europa gira in calo con wall Street, Milano -0,5%

Scivola greggio con produzione Opec e timori aumento contagi

(ANSA) – MILANO, 18 AGO – Girano in negativo le borse europee insieme a Wall Street, con il greggio in calo (Wti -1,5% a 42,21 dollari) dopo l’aumento della produzione dei Paesi dell’Opec e con il ritorno dei contagi da coronavirus. Milano (-0,5%) fa un po’ peggio di Francocoforte (-0,38%), ma meglio di Londra (-0,9%), Madrid e Parigi (-0,7%). Un clima che si fa pesante nonostante i dati Usa migliori delle stime sul fronte delle concessioni edilizie e delle nuove costruzioni di case. In Piazza Affari ampliano il calo Eni (-1,05%) e Saipem (-1,2%). Fanno peggio Diasorin (-2,7%), colpita da prese di beneficio, Amplifon (-2,38%) ed Exor (-1,93%), mentre resistono in territorio positivo Atlantia (+1,14%), Leonardo (+0,86%), Unipol (+0,65%) e Pirelli (+0,48%). Tiene Banco Bpm (+0,4%) a differenza di Unicredit (-0,26%) e Intesa (-0,91%), con lo spread in rialzo a quasi 140 punti. Nel resto d’Europa segno meno per Bp (-2%), Total (-1,6%) e Shell (-0,8%). Deboli i bancari Standard Chartered (-2,66%), Hsbc (-2,07%), SovcGen (-1,7%) e Bbva (-1,5%). In calo gli automobilistici Fca (-0,5%), Ferrari (-0,54%), Bmw (-0,9%) e Renault (-0,95%). Si mantiene sopra gli 11,65 centesimi dell’Opa di Friedkin la Roma (+6,4% a 37,4 centesimi). Sugli scudi il colosso dell’edilizia Persimmon (+7,3%), debole il gioielliere Pandora (-7,88%) sulle stime per le vendite a fine anno. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.