Borsa: Europa in rialzo, svetta Londra (+2,5%), Milano +0,9%

Prima seduta post-Brexit

(ANSA) – MILANO, 04 GEN – Si confermano in rialzo le principali borse europee nella prima seduta dell’anno, che per Londra (+2,54%) è anche la prima dall’uscita del Regno Unito dall’Ue. La piazza inglese è seguita da Madrid (+1,37%), Parigi (+1,5%), Francoforte +1,1%) e Milano (+0,9%). Si attesta a quota 114 punti lo spread tra Btp e Bund, mentre l’euro sale a 1,23 dollari e la sterlina a 1,366. Inverte la rotta il greggio (Wti -0,54% a 48,27 dollari), sceso di nuovo sotto i 49 dollari al barile, mentre si porta in parità l’oro a 1.933,5 dollari l’oncia. In rialzo i futures Usa in attesa della fiducia dei direttori acquisti del settore manifatturiero americani. Confermati gli acquisti sul settore dei microprocessori, da Ams (+5%) ad Asm (+4,5%) ed Stm (+3,44%), spinti da un recente studio di JpMorgan. Contrastati i bancari inglesi Natwest (-3,76%), Lloyds (-2,1%) ed Hsbc (+0,94%). In Piazza Affari cedono Mediobanca (-0,98%), Bper (-0,91%), Mpds (-0,58%), Banco Bpm (-0,47%) e Unicredit (-0,37%), più cauta invece Intesa (-0,27%). Riflettori puntati sugli automobilistici Peugeot (+2,7%), dopo il via libera dei soci alla fusione con Fca (+2,4%), progetto su cui gli azionisti dell’ex-Lingotto si esprimono tra poche ore in assemblea. Hanno ridotto il calo le immatricolazioni di auto in Francia in dicembre (-11,8% contro il -27% del mese prima), a beneficio anche di Renault (+1,82%), in arrivo a borsa chiusa l’analogo dato italiano. Prosegue la buona intonazione dei petroliferi Bp (+2%) e Shell (+1,6%), poco mossa Eni (+0,5%), in controtendenza Total (-0,72%), penalizzata dal taglio della raccomandazione da parte degli analisti di Bernstein. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.