Borsa: Europa incerta con banche, crolla Credit Suisse

Fiacca Milano. Giù il petrolio con galleggiamento Ever Given

(ANSA) – MILANO, 29 MAR – Borse europee incerte mentre gli investitori guardano al collasso dell’hedge fund Archegos, i cui effetti potrebbero investire altre banche oltre a colossi del calibro di Nomura e Credit Suisse. Londra cede lo 0,4%, Parigi è invariata mentre Francoforte sale dello 0,2%. Fiacca anche Milano (-0,1%) con lo spread Btp-Bund sostanzialmente stabile a 97 punti base. Il tonfo del Credit Suisse, che cede il 14%, pesa su Zurigo, in flessione dello 0,5%, e contagia altri grandi istituti europei come Deutsche Bank (-5,1%), Ubs (-4,5%), Bpn (-2,6%) e Hsbc (-1,1%) mentre l’indice di settore Dj Stoxx è il peggiore del Vecchio Continente (-0,9%). Le banche arrancano anche a Piazza Affari con Bper (-1,7%) e Unicredit (-1%). Sul listino milanese sono vendute Cnh (-1,3%) ed Exor (-1,3%) mentre salgono Campari (+1,2%), Recordati (+1,1%) e Moncler (+1%). Gli investitori restano in attesa del piano di incentivi alle infrastrutture del presidente Usa, Joe Biden, atteso mercoledì. Scivola il petrolio dopo che le Ever Given è tornata a galleggiare (wti -1,5 a 60 dollari e Brent -1% a 63,9 dollari) e in attesa della riunione dell’Opec+ giovedì prossimo (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.