Borsa: Europa incerta fra trimestrali e Covid, Milano +0,2%

Spread sotto quota 125 punti

(ANSA) – MILANO, 12 OTT – Pochi movimenti tra le principali borse europee, incerte fra la stagione delle trimestrali alle porte e l’emergenza Covid, con possibili nuove restrizioni adottate dai singoli stati. Milano (Ftse Mib +0,2%) procede senza scossoni insieme a Francoforte (+0,19%) e Parigi (+0,42%). Più fiacche Madrid (-0,07%) e Londra (-0,02%), contrastati i futures Usa. Si assesta sotto quota 125 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi (124,8) mentre il greggio resiste a quota 40 dollari (Wti -1,43% a 40,02 dollari). Attesa per gli interventi della presidente della Bce Christine Lagarde e del governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey. Sono attesi oggi i conti di Christian Dior, domani invece quelli di JpMorgan, Citigroup e BlackRock e mercoledì quelli di Bank of America, Asml e Tom Tom. Acquisti sugli automobilistici Daimler (+1,3%) e Peugeot (+1%), più cauta invece Fca (+0,65%). Segno meno per i petroliferi Bp (-1,22%), Shell (-1,2%), Eni (-0,8%) e Total (-0,57%). Scivola Iag (-1,55%), dopo l’avvicendamento tra l’ormai ex amministratore delegato Alex Cruz e il numero uno di Aer Lingus Sean Doyle alla guida di British Airways. Contrastate le banche, con rialzi per SocGen (+2,3%), NatWest (+1,1%) e Lloyds (+1%), mentre cedono Bper (-2,6%), Unicredit (-0,5%), Intesa (-0,3%) e Banco Bpm (-0,2%). Amplia il calo Euronext (-2,8%) , dopo che gli analisti di S&P hanno posto sotto osservazione il rating la prospettiva di un possibile taglio. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.