Borsa: Europa migliora nel finale, giù Wall Street, Milano +0,7%

Riduce il calo il greggio

(ANSA) – MILANO, 17 NOV – Migliorano le borse europee nel finale, nonostante il calo degli indici Usa, con Milano (Ftse Mib +0,7%) sempre in prima posizione. Seguono Parigi (+0,1) e Francoforte (-0,1%), restano indietro Madrid (-0,84%) e Londra (-1,11%), mentre un portavoce dell’Ue ha detto che le trattative con Londra sulla Brexit proseguono "in modo intenso per trovare un accordo quando ci saranno le condizioni per farlo". Riduce il calo il greggio (Wti -0,6% a 41,1 dollari al barile), mentre il dollaro scende ulteriormente superando quota 1,18 sull’euro e lo spread tra Btp e Bund ridiscende a quota 119 punti. Peggio delle stime le vendite al dettaglio di ottobre negli Usa, mentre è andata meglio la produzione manifatturiera (+1,1%). In aumento oltre le previsioni anche le scorte di magazzino (+0,7%). In rosso i farmaceutici Lonza (-4,7%), AstraZeneca (-3,47%), GlaxoSmithKline (-3%) e Recordati (-1%) in Piazza Affari, dove Diasorin azzera il rialzo e si porta in parità. Bene tra gli automobilistici Ferrari (+1,75%), più caute invece Peugeot (+0,6%) e Fca (+0,5%). Pesano i bancari a partire da Bbva (-5,2%), che ha confermato le negoziazioni in corso per la fusione con Sabadell (+5,87%), favorita dagli analisti di SocGen, che consigliano di tenere il titolo. Giù anche Hsbc (-3,3%) e Barclays (-1%), mentre salgono in Piazza Affari Mediobanca (+3,25%), Unicredit (+1,8%) e Intesa (+0,9%). Accelera Eni (+1,9%), seguita da Shell (+0,4%), girata in positivo, mentre Bp riduce il calo allo 0,38% (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.