Borsa: Europa peggiora, Milano -1%

Occhi puntati su Consiglio Ue

(ANSA) – MILANO, 26 MAR – Le Borse Europee peggiorano dopo i dati sulla bilancia commerciale, le scorte, il Pil e i sussidi di disoccupazione negli Usa, mentre i futures su Wall Street girano in rialzo. Con gli occhi puntati sul G20 e sul Consiglio dell’Ue sui ‘coronabond’ Milano si conferma la migliore a -1%, mentre Londra, Parigi e Francoforte lasciano sul campo il 2% e solo Madrid (-1,3%) fa un po’ meglio. Stabile a 171 punti lo spread tra Btp e Bund, dopo l’annuncio della Bce sull’avvio degli acquisti di titoli di stato. Segno meno per il greggio (-2,5%), in rialzo l’oro (+0,l9%) mentre torna a salire l’euro sul dollaro, sfiorando quota 1,1. Sotto pressione gli estrattivo-minerari Bhp (-4,2%), Basf (-3,7%), Rio Tinto (-2,7%), e Linde (-1,5%), a differenza dei cementieri Heidelberg (+1,4%) e Buzzi (+4,8%). Giù Rbs (-7,7%) ed Hsbc (-4,4%) a Londra, Credit Agricole (-3,87%) a Parigi e Unicredit (-1,7%), a differenza di Ubi (+1,8%). Sotto pressione gli automobilistici Daimler (-4,8%), Volkswagen (-3,2%) ed Fca (-1,75%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.