Borsa: Europa peggiora, pesa il greggio, Milano -0,2%

Spread in calo sotto quota 128 punti

(ANSA) – MILANO, 07 OTT – Rallentano il passo le principali borse europee, tutte in territorio negativo a fine mattinata, da Madrid (-0,3%) a Milano (-0,2%), da Parigi (-0,15%) a Francoforte (-0,3%), mentre Londra si assesta sulla parità. Pesa sui listini il calo del greggio, sceso sotto quota 40 dollari al barile (Wti -2,46% a 39,65 dollari), mentre lo spread tra Btp e Bund tedeschi si riduce a quota 127,8 punti. Positivi i futures Usa in attesa delle richieste settimanali di mutui e degli interventi dei presidenti della Fed di di Dallas Robert Kaplan e di Richmond Thomas Barkin, mentre la presidente della Bce Christine Lagarde dovrebbe parlare nel primo pomeriggio a Parigi. Scivolano Eni (-2,57%), Saipem (-2,45%) e Technip (-2%), precedute di poco da Shell (-1,8%), mentre Total e Bp lasciano sul campo l’1% circa. In campo bancario scattano le prese di beneficio su Bbva (-2%) e Sabadell (-1,6%), e Credit Agricole (-1,42%), dopo i recenti rialzi. Rimbalza Banco Bpm (+1,9%), dopo le parole dell’amministratore delegato Giuseppe Castagna, che è tornato a parlare di aggregazioni: "la fusione Intesa-Ubi – ha spiegato a un convegno – crea un soggetto talmente distante dai suoi competitor che deve far pensare a tutti noi a ulteriori aggregazioni". Cedono invece Unicredit (-1,15%) e la stessa Intesa (-1,11%). In campo automobilistico resiste solo ferrari (+0,85%), mentre frenano Nokian (-2,24%), Pirelli (-1,76%), Renault (-1,62%) ed Fca (-0,86%). Prosegue in Piazza Affari lo scivolone di Nexi (-5,13%), all’indomani del collocamento accelerato del 13,4% da parte di Mercury, mentre corrono Enel (+2,53%), sulla scia di uno studio di Credit Suisse sulle rinnovabili, che spinge anche la portoghese Edp (+2,6%), e Safilo (+6,11%), che ha rinnovato la licenza con Pierre Cardin. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.