Borsa: Europa rallenta, in arrivo Fed Chicago, Milano +1,5%

Spread sotto quota 154

(ANSA) – MILANO, 21 LUG – Rallentano il passo le principaliborse europee dopo la corsa sui massimi da marzo segnata dopo l’accordo in Consiglio Ue sul fondo per la ricostruzione Next Generation Ue. La migliore è Francoforte (+1,7%), seguita da Milano (Ftse Mib +1,5%), Madrid (+1,3%) e Parigi (+1,1%). Più caute Londra (+0,5%) e Zurigo (+0,2%), estranee all’Ue. Positivi i futures Usa, in attesa dell’indice della Fed di Chicago sull’attività economica nazionale, previsto in forte rialzo. In calo sotto quota 154 punti lo spread tra Btp e Bund, mentre il greggio Wti sale del 3,26% a 42,14 dollari. Stabile l’euro a 1,14 dollari, sui massimi dallo scorso mese di marzo. Gli acquisti si concentrano sui bancari Unicredit (+4,68%), in vista di grandi manovre sul risiko bancario dopo l’Ops di Intesa (+2,97%) su Ubi (+1,72%), che dopo l’exploit di quest’ultima di ieri si è allineata al rialncio dell’offerta, che prevede 57 centesimi in più per ogni azione, oltre al concambio di 1,7 titoli dell’offerente. Sugli scudi anche Banco Bpm (+3,36%) ed Mps (+3,3%) e Bnp (+3,33%), Ubs (+3%) e Hsbc (+2,75%). In campo automobilistico corre Pirelli (+3,93%), già brillante nella vigilia. Strappano anche Bmw (+3,96%) e Peugeot (+3%), mentre Fca (+1,8%) appare più cauta. In campo tecnologico rally della norvegese Adevinta (+33,83%), che ha rilevato la divisione pubblicità di eBay per 9,2 miliardi di dollari (8,04 miliardi di euro). Effetto conti trimestrali per l’agenzia di lavoro interinale Randstad (+7,85%), sotto presisone il colosso del cioccolato Lindt (-3,4%) dopo la semestrale. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.