Borsa: Europa tiene, nonostante avvio debole Wall Street

In rosso le banche

(ANSA) – MILANO, 13 GEN – Tengono le principali Borse europee, tranne Londra (-0,04%), nonostante l’avvio debole di Wall Street, mentre la Camera si prepara ad approvare il secondo impeachment per il presidente uscente, Donald Trump, e restano i problemi della pandemia da Covid 19, sia sul fronte sanitario che economico. Qualche lieve segnale di preoccupazione dall’oro (+0,2%) a 12858 dollari l’oncia. La migliore è Parigi (+0,4%), seguita da Madrid e Francoforte (+0,2%), mentre è piatta Londra. Bene Milano (+0,4%), con lo spread sopra 114 punti, col Paese vive l’incertezza sul governo, mentre il ministro dell’Economia Gualtieri lavora a modifiche al Recovery Fund e il premier Conte è salito al Quirinale per un incontro interlocutorio. L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,2%, trainata da servizi di comunicazione e investimenti immobiliari. Bene i semiconduttori, in particolare Soitec (+2,9%) e ams (+2,5%). In forma la maggioranza dei farmaceutici, soprattutto Bayer (+3,7%) e Orion (+1,9%), in controtendenza altri, come Ipsen (-1,6%) e Roche (-1,3%). Male le auto, in testa Renault (-2,3%) e Daimler (-1,5%), Eccezione Fca (+0,04%), annunciato il dividendo straordinario. Praticamente tutte in rosso le banche, a iniziare da Banco de Sabadell (-3,8%) e Dnba (-2,3%). In ordine sparso i petroliferi, con guadagni per alcuni, come Koninklijke (+2%) e Lundin (+0,5%) e perdite per altri, quali Neste Oyj (-1,8%), Galp (-2%) e Polski Koncern (-2,8%), col greggio in calo (-1%) a 52,6 dollari al barile, (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.