Borsa: giù Milano con le banche, bene le auto, vola Mediaset

Tengono i petroliferi

(ANSA) – MILANO, 03 SET – Deciso calo per Piazza Affari (-1,5%), come per le principali Borse europee, sulla scia del tonfo di Wall Street, per i dati macroeconomici negativi. A Milano bene Fca (+1,1%) come il comparto, con Exor (+1,8%) e Pirelli (+1,2%). Su Tim (+0,9%) e ha brillato Mediaset (+5,18%) con l’accoglimento del ricorso di Vivendi (-0,8% a Parigi) da parte della Corte Ue sulla legge Gasparri. In forma, pur col calo del greggio (wti -1,5%) a 40,9 dollari al barile, i petroliferi, da Tenaris (+0,6%) a Saipem e Eni (+0,2%). Non le banche, con lo spread risalito fino a 146,3: perdite per Unicredit (-0,6%), Intesa (-0,8%), Banco Bpm (-1,2%), Bper (-3,1%) e Fineco (-4,7%). Picco negativo per Stm (-6,9%) in linea col comparto. Tonfo di Atlantia (-6,1%) mentre va verso lo scorporo di Aspi. Male l’industria con Buzzi (-3,7%) e Prysmian (-3,5%). Giù Poste (-1,6%). Non è riuscita a fare prezzo Tiscali (teorico -49,9%), nel primo giorno in cui sono state bloccate le contrattazioni senza limite di prezzo, dopo i balzi precedenti. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.