Borsa: l’Europa gira verso il rosso, male le banche e le auto

Petroliferi in ordine sparso. In calo l'industria metallurgica

(ANSA) – MILANO, 16 GIU – Girano verso il rosso le principali Borse europee nel primo pomeriggio, con i future Usa molto deboli, in attesa della seconda giornata di riunione del Fomc, l’organismo della Fed che si occupa di mercati e politica monetaria, da cui peraltro gli analisti non attendono novità, e mentre inizia a Ginevra il summit tra il presidente, Joe Biden, e il collega russo, Vladimir Putin. Riprende una minima forza l’oro (+0,04%) a 1.855 dollari l’oncia. In Europa la Piazza peggiore è Francoforte (-0,2%), seguita da Madrid (-0,1%), mentre sono piatte Londra (+0,02%) e Parigi (+0,03%). Perde quel poco di smalto anche Milano (+0,02%), con lo spread Btp-Bund stabile a 102,7 punti. L’indice d’area del Vecchio continente, Stoxx 600, guadagna lo 0,1%, sostenuto da utility e beni di prima necessità. Molto male le auto, da Porsche (-2,3%) a Bmw e Daimler (-1,8% entrambe) e Volkswagen (-1,6%). In rosso la quasi totalità delle banche, soprattutto Banco de Sabadell (-3,5%), SocGen (-2,1%) e Caixa (-2%). In ordine sparso i petroliferi, con cali per alcuni, come Neste Oyj (-2,2%) e Repsol (-1%), e rialzi per altri, da Omv (+0,7%) a Aker (+0,6%), mentre il greggio riprende quota (wti +0,4%) a 72,4 dollari al barile. Nell’industria forti perdite nei comparti mineralogico e metallurgico, soprattutto nell’acciaio, con Thyssenkrupp (-5,5%) e ArcelorMittal (-3%) e nell’alluminio con Norsk Hydro (-2,9%), con i metalli tutti in calo. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.