Borsa: Milano -0,5%, pesa Atlantia

Spread a 168 frena Unicredit

(ANSA) – MILANO, 23 DIC – Piazza Affari si conferma debole (-0,5%) nell’ultima seduta prima di Natale, in coda alle altre borse europee, che si muovono a due velocità. Sotto pressione Atlantia (-4,3%) penalizzata dal decreto Milleproroghe, che facilita la revoca alle concessioni autostradali da parte del Governo, mentre sono poco variati i titoli degli altri concessionari. Astm è invariata, Autostrade Meridionali cede lo 0,3% e Sias guadagna lo 0,2%. In controtendenza Autogrill (+2,5%), debole invece Fca (-0,8%), oggetto di prese di beneficio dopo aver raggiunto venerdì scorso il massimo dell’ultimo mese di contrattazioni sulla scia dell’accordo sulla fusione con Psa. Lo spread in rialzo a 168,4 punti, pur con il collocamento di 6,5 miliardi di euro di Bot semestrali, non favorisce Unicredit (-1,2%), più caute Intesa e banco Bpm (-0,45% entrambe). Segno meno per Generali (-1,65%), Juventus (-1,6%), sconfitta dalla Lazio (+3,6%) in Super Coppa Italia. Giù Poste (-1,2%), debole Orsero (-1,88%) passata da Aim a Star.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.