Borsa: Milano azzera calo con Tim e Nexi

Vendite auto Cina frenano Pirelli ed Fca

(ANSA) – MILANO, 13 FEB – Piazza Affari azzera il calo nel finale e si conferma prima in Europa in una giornata caratterizzata dalle prese di benefico. L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,04%, spinto da Tim (+3,15%), su ipotesi di un accordo con Kkr per rilevare Open Fiber, Nexi 8+4%), nonostante le valutazioni degli analisti di Intermonte e Ubi all’indomani dei conti in linea con le stime, ed Stm (+2,66%), insieme ai rivali europei. Sotto pressione Pirelli (-2,17%) ed Fca (-1,35%) dopo i dati sulle vendite di auto in Cina in gennaio, con il maggior calo (-18%) dal 2012. Segno meno anche per Saipem (-1,46%) ed Eni (-1,08%) nonostante il rialzo del greggio (Wti +0,53%). Contrastati i bancari Unicredit (-0,75%) e Ubi (-1,86%), che sale insieme a Bpm (+1,66%) nonostante lo spread in rialzo a 128,1 punti .

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.