Borsa: Milano cede, in luce Saipem ed Eni grazie al petrolio

Acquisti su Mps

(ANSA) – MILANO, 05 GEN – Piazza Affari archivia la seduta in calo (-0,52%) in linea con gli altri listini dell’eurozona, dove a incidere sono soprattutto i timori per effetti sulle economie della crescita dei contagi e del prolungamento dei lockdown. A Milano, dove brillano Saipem (+4,13%), Eni (+3,71%) e Tenaris (+3,58%), come altrove c’è solo un comparto a brindare, quello petrolifero, spinto dal recupero delle quotazioni del greggio col Brent a ridosso dei 53 dollari al barile e il Wti ritrova la soglia 50 dollari grazie alle attese di un compromesso fra i maggiori esponenti dell’opec+, Arabia Saudita e Russia, sui tagli alla produzione. Bene anche Leonardo (+2,47%) e Stm (+0,91%) mentre in fondo al listino finiscono Moncler (-2,9%) e Campari (-2,69%). Malgrado la giornata da ricordare per la domanda record per un Btp e lo spread Btp-Bund sceso a 114,3 punti non ci sono riflessi sulle banche come Unicredit (-1,1%), sempre candidato a rilevare Mps. L’istituto senese invece corre (+6,09%) grazie all’ipotesi su un possibile mantenimento del brand e di 300 sportelli in Toscana. Fuori dal paniere principale c’è inoltre da segnalare il rally di Safilo (+16,38%) (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.