Borsa: Milano chiude in rialzo (+0,85%), bene Banco Bpm ed Eni

Acquisti su Pirelli e Unicredit

(ANSA) – MILANO, 06 OTT – Piazza Affari ha chiuso in rialzo una seduta non particolarmente brillante, contrassegnata dalla preoccupazione per la situazione economica espressa sia dalla presidente della Bce Christine Lagarde sia dal presidente della Fed Jerome Powell. La prima ha invitato al’Ue a mantenere le politiche di stimolo fiscale, il secondo ha fatto lo stesso con il Congresso Usa, sottolineando le prospettive "altamente incerte" per la principale economia mondiale. L’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,85% a 19.429 punti, tra scambi in ripresa per 1,88 miliardi di euro di controvalore. In calo a 128 punti lo spread tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento dei titoli decennali in ribasso di 2,9 punti allo 0,77 per cento. Ne hanno tratto vantaggio Banco Bpm (+5,61%), Unicredit (+5,49%), Mediolanum (+5,31%), Poste (+2,38%) e Intesa (+2,16%). Confermato il rimbalzo di Bper (+4,17%) dopo il tonfo della vigilia, quando è partito l’aumento di capitale da oltre 800 milioni di euro per rilevare gli sportelli in esubero dalla fusione tra Intesa e Ubi. Sugli scudi anche Creval (+4,17%), poco mosse al confronto invece Mps (+1,39%) e Bps (+1,31%). In luce Pirelli (+6,46%), insieme al resto del comparto automobilistico europeo, mentre Fca (+1,79%) si è mossa con più cautela. Sprint di Leonardo (+5,37%) ed Eni (+3,41%), con il greggio White Texas salito del 3,47% a 40,56 dollari al barile. Bene anche Saipem (+1,95%), mentre ha frenato Nexi (-3,22%), oggetto di prese di beneficio dopo il rally della vigilia a seguito dell’annuncio della fusione con Sia. La disponibilità di Generali (+2,53%) ad assorbire l’eventuale recesso dei soci di Cattolica (+4,93%) contrari alla trasformazione in società per azioni ha messo le ali ai piedi del titolo della compagnia assicurativa veronese. Sprint di Trevi (+16,39%), Gabetti (+11,14%) e Autogrill (+5,11%), pesante la Roma (-9,66%) nel giorno del via libera della Consob all’Opa della famiglia Friedkin. Giù Italgas (-2,74%) e Snam (-1,89%), poco mossa Atlantia 8-0,34%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.