Borsa: Milano chiude in rialzo, sprint Atlantia e Interpump

Nuovo rally Tiscali

(ANSA) – MILANO, 02 SET – Piazza Affari ha chiuso in rialzo (Ftse Mib +1,34% a 19.858 punti), ma ancora sotto la soglia dei 20mila punti, superata solo dopo uno slancio nella mattinata. In crescita gli scambi, che non hanno però raggiunto quota 1,9 miliardi di euro. Sugli scudi Atlantia (+16,23%) secondo alcuni ormai alle battute finali con Cdp per l’accordo che prevede lo scorporo di Aspi e l’ingresso del Tesoro tramite la Cassa stessa, attraverso un aumento di capitale e la quotazione in Borsa. Sprint di Interpump (+7,67%) all’indomani dei conti, promossa dagli analisti e oggetto del rialzo del prezzo obiettivo da parte di Mediobanca. L’ottimismo sui vaccini anti-Covid ha riacceso l’attenzione sul lusso, con Moncler (+3,08%), contrastati invece i farmaceutici Diasorin (-0,72%) e Recordati (+0,99%). Il calo dello spread non ha favorito i bancari, sotto pressione un po’ in tutta Europa. Banco Bpm ha ceduto l’1,56%, Intesa l’1,46% e Unicredit lo 0,99%. Hanno fatto meglio Mps (-0,35%) e soprattutto Bper (-0,27%), pesante invece Popolare Sondrio (-6,74%). Acquisti su Cnh (+4,49%) e Ferrari (+1,26%), in rialzo Fca (+0,57%) all’indomani delle vendite di auto in Italia diffuse a Borsa chiusa, nuovo rally di Tiscali (+69,15%), a lungo congelata per eccesso di rialzo, sull’onda lunga del progetto FiberCop di Tim (+0,82%). Segno meno per Eni (-1,29%) e Saipem (-1,13%), con il greggio Wti (-2,55% a 41,7 dollari) in calo sotto quota 42 dollari al barile. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.