Borsa: Milano conferma calo dopo Istat (-0,75%), giù Intesa

Spread giù a 143 punti

(ANSA) – MILANO, 27 AGO – Piazza Affari conferma il calo dopo i dati Istat migliori sulle vendite e sugli ordini industriali, entrambi con il segno meno davanti nel trimestre, che hanno comunque confermato la tendenza alla risalita. In calo a 143 punti lo spread tra Btp e Bund mentre il greggio (Wti -0,18%) si conferma sopra quota 43,3 dollari al barile. Segno meno per i bancari Intesa (-1,7%), Unicredit (-1,67%), Bper (-1,32%) e Banco Bpm (-1,3%), mentre Mps limita il calo allo 0,8% in attesa del via libera della Bce alla cessione di crediti deteriorati ad Amco. Azzera il rialzo Mediobanca (-0,05%) dopo lo slancio dei primi minuti a seguito del via libera della Bce a Delfin, per salire dal 9,89 al 19,99%. In calo Tim (-0,7%) alle prese con il dossier sulla rete unica, mentre viene congelata al ribasso Diasorin (-4,71% teorico). In calo Fca (-0,64%), Eni (-1,06%) e Saipem (-1,74%), salgono invece Stm (+1,35%), insieme al resto del comparto in Europa, Prysmian (+1,3%), Cnh (+0,42%) e Fineco (+0,2%). Corre la Roma (+3% a 34,5 centesimi), che vale ben più degli 11,65 centesimi dell’Opa di Friedkin. Sprint di Tiscali (+9%) e Beghelli (+5,49%), deboli Bioera (-3,8%) e Saras (-2,54%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.