Borsa: Milano corre con Europa, bene Eni e Mps

Listini trainati da indici Pmi e recupero petrolio

(ANSA) – MILANO, NOV 2 – Prima seduta di settimana con forti recuperi per i mercati azionari del Vecchio continente: gli operatori hanno premiato gli indici Pmi del manifatturiero dell’Eurozona e la ripresa dai minimi del prezzo del petrolio, con Milano che è stata la Borsa migliore grazie a un aumento finale dell’indice Ftse Mib del 2,55% a 18.400 punti e dell’Ftse All share del 2,43% a quota 20.064. Molto bene anche Parigi (+2,1%), con Madrid e Francoforte in rialzo di due punti percentuali, mentre Londra ha segnato un aumento finale dell’1,4%. A battere i timori della diffusione dell’infezione Covid è stato soprattutto l’indice Pmi manifatturiero della zona euro salito ai massimi da luglio 2018 a 54,8 punti in ottobre contro i 53,7 di settembre, con buoni segnali dalla Germania. A Piazza Affari, in particolare, forti acquisti su Mps nel giorno del Cda e dopo le ipotesi di un dossier per valutare una possibile aggregazione con Unicredit: il titolo della banca toscana è salito dell’8,3% finale a 1,12 euro. Positiva e leggermente migliore del listino generale Unicredit, il cui titolo ha chiuso in rialzo del 3,2% a 6,6 euro. Il rimbalzo in corso di seduta del prezzo del greggio ha premiato Saipem, salita del 7,6% finale a 1,62 euro, con Eni in crescita del 5,8% a quota 6,36. Acquisti su Exor (+5,6% prima della diffusione dei dati di vendita delle auto), con Mediolanum, Tenaris e Buzzi tutte sopra i cinque punti percentuali di rialzo. Forti Intesa (+4,4%), Banco Bpm (+3,9%) e Tim, salita del 3,5%. In calo invece dell’1,4% Diasorin e dell’1,7% Campari. Discesa del 2,5% per Nexi dopo l’annuncio di trattative in esclusiva per la fusione con la danese Nets: Pesante Recordati, che ha ceduto il 3,8% finale. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.