Borsa: Milano debole (-0,6%),scivola Fca

Spread stabile a 162 punti

(ANSA) – MILANO, 8 GEN – Piazza Affari segna il passo in una giornata oscurata dai venti di guerra in Medio Oriente, con l’attacco dell’Iran alle basi Usa in Iraq. L’indice Ftse Mib cede lo 0,4% a 23.621 punti, zavorrato da Fca (-1,68%), che insieme a Psa (-1,65%) sconta l’esposizione in Turchia dove vengono prodotti veicoli con marchio Fiat. Lo spread stabile a 162 punti, su valori piuttosto alti, non favorisce i bancari a partire da banco Bpm (-1,35%) e Unicredit (+1,16%), più cauta invece Intesa (-0,9%). Il taglio di Stm a ‘neutral’ operato da Goldman, che ha ridotto anche il prezzo obiettivo (-0,6%), frena il titolo (-1%). Bene Atlantia (+2,18%), con le ipotesi di un accordo che congeli gli aumenti tariffari e li rimoduli nel futuro per evitare la revoca della concessione autostradale. Bene Saipem (+0,65%) con il rialzo del greggio che non favorisce Eni (-0,22%), mentre Italgas (+0,88%) è spinta dall’ondata di freddo che sta colpendo il Paese. Acquisti su Leonardo (+0,82%) e Pirelli (+0,65%), pesante Nexi (-2%).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.