Borsa: Milano debole (-1%), giù Moncler, Cnh, Pirelli ed Eni

Spread si assesta sotto i 155 punti

(ANSA) – MILANO, 22 LUG – Rallenta ulteriormente il passo Piazza Affari (Ftse Mib -1%), mentre lo spread scende a 154,3 punti, il greggio perde ancora terreno (Wti -1,35% a 41,36 dollari) e l’euro si stabilizza a 1,156 dollari. Sotto pressione Moncler (-2,78%) penalizzata con tutto il comparto del lusso dall’aumento di casi di coronavirus a Hong Kong e negli Usa. Pesano anche Cnh (-2,59%), Pirelli (-2,5%) e Fca (-2,1%), la cui sede torinese è stata perquisita dalla Gdf per presunta frode commerciale con l’installazione di dispositivi per ridurre le emissioni in fase di omologazione delle autovetture. Pesa anche Eni (-2,34%) per il calo del greggio che stempera anche l’entusiasmo per la nuova commessa da 90 milioni di Saipem (+0,22%) per l’eolico al largo delle coste di Francia e Gran Bretagna. In campo bancario prosegue la corsa di Mps (+6,59%) su ipotesi di consolidamento nel settore dopo l’Opas di Intesa (-0,31%) su Ubi (-0,24%), che procedono parallelamente in linea con le nuove condizioni. Cauta Banco Bpm (+0,47%), bene Mediobanca (+1,1%) e Fineco (+1,62%). In rialzo Prysmian (+1,1%), Exor (+0,94%) A2a (+0,9%) e Snam (+0,5%), invariata Tim. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.