Borsa: Milano debole (-1,4%), giù Atlantia e Saipem, tiene Tim

Spread scende a 141 punti

(ANSA) – MILANO, 14 AGO – Piazza Affari riduce il calo (Ftse Mib -1,4%), mantenendosi comunque sotto quota 20mila punti, con lo spread (141,2 punti) che si riporta sui valori dell’apertura. Proseguono le vendite su Atlantia (-3,23%) dopo le parole del ministro degli esteri Luigi Di Maio che ha ribadito la necessità di allontanare "definitivamente" i Benetton da Aspi. Sotto pressione anche Banco Bpm (-2,79%), oggetto di prese di beneficio dopo diversi rialzi su ipotesi di aggregazioni, con il dossier Mps (-3,58%) che giace su diversi tavoli, in attesa di conoscere le modalità di uscita del Tesoro. Scivola Saipem (-3%), declassata a ‘hold’ dagli analisti di Intesa mentre Eni (-1,6%) segue a ruota il comparto in Europa con il greggio a cavallo dei 42 dollari al barile. Vendite anche su Leonardo (-2,74%), Mediobanca (-2,37%), Intesa (-1,84%) ed Fca (-1,69%). Più contenuto il calo di Ferrari (-0,85%), Unicredit (-0,8%) e Azimut (-0,3%). Resiste Tim (+0,11%), unico titolo in rialzo nel paniere principale, che ha confermato gli obiettivi sul potenziamento della rete nelle ‘aree bianche’ del Paese. Acquisti anche sulla Roma (+0,96%), che amplia a 31,6 centesimi lo stacco dagli 11,65 eurocent messi sul piatto da Friedkin per l’Opa. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.