Borsa: Milano debole con banche, accelera Tim (+3%)

Frena l'Europa dopo discorso Powell

(ANSA) – MILANO, 27 AGO – Lieve rallentamento sui mercati azionari europei dopo il discorso di Powell nel meeting di Jackson Hole, ma a pagare è soprattutto Milano, che ha toccato un calo dell’1% per poi portarsi con l’indice Ftse Mib su un ribasso dello 0,8%. La Borsa di Francoforte scende dello 0,4%, Parigi dello 0,3%, Londra dello 0,1%. In Piazza Affari, nonostante sui mercati telematici i titoli di Stato italiani tengano senza problemi, le banche restano deboli, con Intesa in calo dell’1,6% e Unicredit dell’1,2%. Nel paniere principale comunque Diasorin è stata fermata in asta di liquidità in calo teorico dell’8%, mentre Tenaris cede l’1,8% ed Enel l’1,4%, con Eni in ribasso di un punto percentuale. Accelera Tim dopo l’intesa politica sulla costruzione di una società per la rete unica con Cdp: il titolo del gruppo Tlc sale del 3% a 0,4 euro. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.