Borsa: Milano debole con Ubi, Tim e Juve, corre Atlantia

Male Autogrill

(ANSA) – MILANO, 27 LUG – Piazza Affari inizia la settimana all’insegna della debolezza con l’indice Ftse Mib in calo dello 0,28%, a ridosso dei 20 mila punti, in linea con le altre Borse europee. A tener banco sono i timori di una ripresa dei contagi di coronavirus, di cui fa le spese Madrid (-1,7%), colpita dalla decisione del governo britannico di imporre la quarantena a chi arriva dalla Spagna, mentre l’avversione al rischio spinge l’oro verso il record di 1.945 dollari l’oncia. Sul listino milanese scossone per Ubi Banca (-8,8%), che da oggi viaggia senza il premio dell’opas, male Tim (-5%), maglia nera in Europa in una seduta difficile per tutte le tlc dopo i risultati di Vodafone di venerdì scorso. Vendite anche sulle banche, peggior comparto europeo, con Banco Bpm (-3,8%) e Unicredit (-1,4%). In affanno Leonardo (-3,5%), Poste (-2,5%), A2A (-2,4%) e Saipem (-2,3%). Dall’altra parte del listino sprint di Diasorin (+5%) e Atlantia (+4,8%), bene Moncler (+2,3%), che a Borsa chiusa ha annunciato i conti del semestre, e Italgas (+2%), che pure ha dato i risultati. Fuori dal Ftse MIb pesante la Juventus (-5,7%) nonostante lo scudetto e Autogrill (-6,6%), che sconta i timori su nuovi blocchi agli spostamenti in Europa, mentre corre Bialetti (+15%) (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.