Borsa: Milano fiacca (-0,1%), pesa Nexi, sprint Enel e Safilo

Spread stabile a 128

(ANSA) – MILANO, 07 OTT – Piazza Affari si conferma fiacca dopo due ore di scambi (Ftse Mib -0,1%), frenata da Nexi (-4,3% a 16,1 euro) , ancora al di sopra del collocamento accelerato di Mercury a 15,5 euro, e Bper (-3,03%), al terzo giorno di aumento di capitale. Il calo del greggio (Wti -1,45% a 40,08 dollari al barile) frena Saipem (-2,58%) ed Eni (-2,28%), mentre il rinnovo dell’accordo con Pierre Cardin spinge fin dalle prime battute Safilo (+5,3%). Sul listino principale corre invece Enel (+2,24%), in linea con l’andamento del settore in Europa. Positive anche Prysmian (+0,98%), Interpump (+0,93%) e Ferrari (+0,89%), insieme a Recordati 8+0,75%) e Moncler (+0,71%). Lo spread stabile a 128,4 punti non frena le vendite su Unicredit (-1,22%) e Intesa (-1,09%). Pesa Tim (-1,95%), cede Fca (-0,84%) insieme a Cmh (-1,07%) e a Exor (-0,58%). Forti vendite su As Roma (-17,82%), che non riesce ancora ad allinearsi al prezzo dell’Opa di Friedkin. Giù Cattolica (-3,34%) dopo il rally della vigilia, poco mossa Atlantia (-0,15%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.