Borsa: Milano fiacca (-0,2%), giù Cnh, Banco Bpm ed Eni

Risiko semiconduttori spinge Stm

(ANSA) – MILANO, 14 SET – Piazza Affari si conferma fiacca nonostante il buon andamento dei listini Usa , mentre le altre borse europee procedono contrastate a cavallo della parità. L’indice Ftse Mib lascia sul campo lo 0,2% mantenendosi sotto la soglia dei 20mila punti. Frenano Cnh (-3,2%), Eni (-2%), penalizzata dal prezzo del greggio Wti sotto quota 37,3 dollari al barile e Banco Bpm (-1,86%), ancora oggetto di prese di beneficio dopo il balzo di giovedì scorso, su ipotesi di aggregazioni, con gli occhi puntati anche su Mps (+0,14%). Sugli scudi Stm (+3,54%) sulla scia dell’acquisizione di Arm Holding da parte Nvidia, che ha raggiunto un accordo con la giapponese Softbank. Un”operazione che riaccende i riflettori, commentano nelle sale operative, sulle possibili aggregazioni nel settore dei microchip. Acquisti anche su Banca Generali (+2%), Leonardo (+1,2%) e Prysmian (+0,74%), più cauta Fca (+0,5%), effetto conti su Sesa (+1,5%), tra i titoli a media capitalizzazione. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.