Borsa: Milano in calo (-0,6%), in rosso le banche, male Stm

Corrono i petroliferi col greggio. Guadagnano Leonardo e Moncler

(ANSA) – MILANO, 04 OTT – Inizio di settimana in rosso per Piazza Affari (-0,6%), come per le altre principali Borse europee e comunque meno peggio dell’andamento di Wall Street, mentre gli analisti evidenziano i forti timori per l’inflazione, in vista del tapering, la stretta sugli aiuti economici da parte della Fed. Guadagna terreno il bene rifugio, l’oro, (+0,9%) a 1.765 dollari l’oncia e vola il greggio (wti +2,8% a sera) a 78 dollari al barile e il brent a 81,7, con l’Opec plus che intanto ha deliberato l’aumento della produzione anche per novembre. Forte la spinta sui titoli di settore, con Milano che ha visto in testa Saipem (+2,8%), l’impiantistica di Tenaris (+2,7%), poi Eni (+1,3%). Nell’industria bene Leonardo (+1,5%), guadagni per Cnh (+1,1%). In forma qualche utility, come A2a (+1,1%) e Italgas (+0,4%). Resta a galla Enel (+0,1%). In rialzo Tim (+1%). Banca Mediolanum guadagna qualcosa (+0,2%). Le perdite maggiori sono state per i semiconduttori, con Stm (-3,4%), per la paytech Nexi (-2,6), Exor (-2,5%) e nell’industria per Prysmian (-2,5%) e Interpump (-2,4%). Male tra i farmaceutici Diasorin (-1,8%). In rosso praticamente tutte le banche, da Banco Bpm (-1,3%), Unicredit e Intesa (-1,1%) e Fineco (-0,9%). Tra quelle commerciali Mediobanca (-1,2%) e Banca Generali (-1,1%). Giù Pirelli (-1,6%). Male le auto, come nel resto d’Europa, da Ferrari (-1,2%) a Stellantis (-0,8%), dopo i cali che si erano già verificati con i dati delle immatricolazioni in discesa in Italia e ij Spagna a settembre e analoga tendenza per il terzo trimestre negli Usa. Tra i titoli a minore capitalizzazione corsa di Caleffi (+7,7%) e tonfo di Bioera (-7,8%), Sabaf e As Roma (-7,2% entrambe). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.