Borsa Milano incerta con Europa, ok Eni

Tiene anche Exor

(ANSA) – MILANO, 31 MAR – I mercati azionari del Vecchio continente si avvicinano a metà giornata annullando quasi completamente i guadagni della mattinata: Francoforte sale dello 0,7%, Londra di poco più di mezzo punto percentuale, Milano che per prima aveva iniziato la frenata cresce dello 0,4% con l’indice Ftse Mib, Parigi è piatta con escursioni in territorio negativo. Madrid, che ieri aveva accusato la giornata peggiore tra le Borse europee, prova a tenere e sale dello 0,9%. In Piazza Affari, dove il clima si è fatto più nervoso, sempre molto bene Eni (+5%), seguita da Exor (+3%), con Tim in aumento di un punto percentuale. Piatte Fca e Generali, mentre Intesa riduce il calo a un punto percentuale dopo l’annuncio di sospensione del dividendo secondo le indicazioni Bce. Banco Bpm è tornata agli scambi normali in ribasso del 2%, con Unicredit che si muove sullo stesso livello. Pesante Prysmian, entrata in asta di volatilità con un calo teorico del 5%.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.