Borsa: Milano peggiora (-0,86%) con banche, pesa Saipem -11%

Virano in calo Ubi e Intesa

(ANSA) – MILANO, 29 LUG – Piazza Affari peggiora (-0,86%) e fa peggio della altre borse europee dove svetta Parigi (+0,57%) coi futures Usa poco mossi in attesa della Fed dalla quale tuttavia non sono previsti annunci di nuove misure ma conferme sui tassi e sul programma di finanziamenti per l’emergenza covid. Sul listino milanese continua a pesare Saipem (-11% a 1,93 euro), fermata in asta di volatilità più volte nel corso della mattinata dopo la maxi perdita segnata nel semetre. Vendite anche su Stm, (-2,54%) e Tenaris (-2,4%). Ha virato in calo anche il settore bancario, comprese Ubi (-0,47%) e Intesa (-0,83%) con l’opas che termina domani, dove le peggiori sono Banco Bpm (-2,4%) e Unicredit (-1,9%) dopo lo stop della Bce ai dividendi per tutto il 2020. Mantiene tuttavia il rialzo Mediolanum (+0,7%), così come Banca Generali (+0,92%), quest’utima ancora in attesa dei conti. Lo stesso fa Amplifon (+1%) . Già premiata alla vigilia per i risultati continua intanto a guadagnare terreno Campari (+1,1%) superata solo da Nexi (+1,5%). Fuori dal paniere principale corre Ima (+12,7% a 67,6 euro) che è volata fin dall’avvio a ridosso del prezzo dell’opa di Sofima col nuovo socio Bc Partners. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.