Borsa: Milano perde (-1,1%), calo petrolio e auto, giù Fca

Sofferenti le banche. In ribasso Atlantia e Prysmian

(ANSA) – MILANO, 15 GEN – Seduta di fine settimana terminata in rosso per Piazza Affari (-1,1%), in linea con le altre principali Borse europee e con l’andamento di Wall Street, mentre la pandemia da Covid 19 arriva a fare contare 2 milioni di morti nel mondo. Con i contagi in crescita in molti Paesi, prosegue la corsa ai vaccini, tra polemiche sui dati di efficacia e per i ritardi nelle consegne, che a metà pomeriggio hanno provocato un picco negativo sui mercati. Spia dell’incertezza l’oro, in salita (+0,8%) a 1.854 dollari l’oncia. L’Italia inoltre attende l’esito della crisi politica. A Milano pesanti industria, con Prysmian (-4,4%), e auto, con Fca (-4,3%), che da lunedì sarà Stellantis insieme a Peugeot (-4,2%), entrambe in calo come il comparto e la componentistica, tra cui Pirelli (-2,3%) e fuori dal listino principale Brembo (-2,8%). Male anche Cnh (-2%). Sofferenti i petroliferi, da Tenaris (-4,1%) a Saipem (-2,7%) e Eni (-1,9%), col greggio in decisa discesa a sera (wti -2,2%) a 52,4 dollari al barile. Poco in forma le banche, a partire da Unicredit (-1,8%), il giorno dopo il Cda per restringere il cerchio sul nome del nuovo ceo, Intesa (-0,6%) e Mps (-1,3%), pur con lo spread chiuso in calo a 155,5 punti. Tra i pochi titoli in positivo Banca Mediolanum (+2,2%) e Banca Generali (+0,6%) e Enel (+0,2%) con l’upgrade del rating da Moody’s. Fra le assicurazioni perdite per Unipol (-2,3%) e per Cattolica (-1,1%), quest’ultima sui rilievi dell’Ivass. In calo Atlantia (-1,6%) coi soci che hanno votato la scissione. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.