Borsa: Milano piatta (+0,05%), bene le banche, corre Bper

Su l'industria

(ANSA) – MILANO, 07 GEN – Cauta Piazza Affari (+0,05) il giorno dopo l’assalto al Congresso Usa da parte di manifestanti pro Trump, che poi ha visto certificata la vittoria di Biden, e mentre la Bce parla di rischi gravi per l’economia per le conseguenze del coronavirus e dell’Italia tra i Paesi con deficit più elevato nel 2021. A Milano sono andate bene le banche, con lo spread chiuso stabile a 108 punti. Corsa di Bper (+6,1%) e Banco Bpm (+3%), attese le nozze. Bene Fineco (+2%), Intesa (+1%) e Unicredit (+0,9%), quest’ultima sconsigliata negli affari con Mps (-0,6%) da Del Vecchio e dalle Fondazioni Cariverona e Crt. Sprint di Pirelli (+3,4%), guadagni per l’industria con Buzzi (+3,2%) e Prysmian (+2,6%). In crescita Poste (+2%). Tra le auto su Fca (+1,7%), concretizzata l’operazione Stellantis, giù Ferrari (-0,8%), passata a neutral da Citi. Indecisi i petroliferi, con qualche vantaggio per Saipem (+0,9%) e Eni (+0,2%), non per Tenaris (-0,1%), col greggio in lieve rialzo a sera (wti +0,2%) a 50,7 dollari al barile. Male i farmaceutici, con un tonfo per Recordati (-3,7%) e perdite per Diasorin (-0,6%). Giù Enel (-1,7%), Moncler (-1,6%) e Italgas (-1,2%). Fuori dal listino principale corsa di Landi Renzo (+11,6%) e Unieuro (+9,6%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.