Borsa: Milano positiva (+1%),effetto Lagarde e intervento Ue

Sptread scende a quota 192

(ANSA) – MILANO, 27 MAG – Prosegue in rialzo la seduta di Piazza Affari (Ftse Mib +1,1%), dopo le parole della presidente della Bce Christine Lagarde, che ha definito il debito pubblico come "la strada da seguire" per far fronte alla crisi generata dalla pandemia da Covid 19. Tra gli investitori c’è forge attesa per il discorso della presidente della Commissione Ue Ursula Von der Leyen di fronte al Parlamento europeo, con il previsto annuncio dell’importo del fondo Ue per la ricostruzione, noto come ‘Recovery Fund’. Gli acquisti si concentrtano sul comparto dell’auto, da Pirelli ( +6,54%) ad Fca (+4,8%), beneficiaria del prestito di 6,3 miliardi di euro erogato da Intesa Sanpaolo (+4%) e garantito dallo Stato. Lo spread in calo a 192 punti spinge anche Bper (+4,99%), Unicredit (+4,41%) e Banco Bpm (+2,56%). Più cauta Ubi (+1,24%), il cui Cda ha chiesto l’intervento del Tribunale di Milano per invalidare l’Opa di Intesa. Acquisti su Eni (+2,6%), cauta invece e Saipem (+0l,37%), con il greggio Wti in calo dell’1,3%. Soffrono Diasorin (-8,33%), colpita da prese di beneficio dopo un allungo che dura da settimane, e Nexi (-6,6%), che si alinea al prezzo a cui Mercury ha ceduto l’8,8% del capitale seguito di un collocamento accelerato. Bene Exor (+1,87%), sulla scia del prestito concesso a Fca, ed Atlantia (+1,82%), con il vertice a Palazzo Chigi sulla concessione ad Aspi. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.