Borsa Milano sale (+0,78%) con Amplifon

Retrocedono i petroliferi Saipem ed Eni

(ANSA) – MILANO, 9 GEN – Buona partenza per Piazza Affari (+0,78%) fra mercati più distesi, in Asia come in Europa, sul fronte del conflitto Usa-Iran all’indomani dei toni moderati usati dal presidente statunitense Donald Trump. Guida il listino Amplifon (+2,32%) grazie a un’acquisizione in Australia, seguita da Stm (+2,11%), aiutata dalla prossima firma della prima fase dell’accordo fra Cina e Stati Uniti sui dazi, Nexi (+1,51%) e alcune banche. Qui la migliore è Banco Bpm (+1,44%) sulla scia dell’uscita di Carlo Fratta Pasini il cui posto da presidente nel prossimo triennio, secondo ipotesi di stampa, potrebbe essere preso da Massimo Tononi. Bene anche Unicredit (+1,37%). Retrocede invece Atlantia (-0,75%) che risente del taglio del rating di Fitch e delle parole della ministra Paola De Micheli che in una intervista chiede ad Autostrade di tagliare di più i pedaggi per evitare la revoca delle concessioni. Ritracciano infine col greggio i petroliferi Saipem (-0,82%) ed Eni (-0,25%).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.