Borsa: Milano su (+2,1%) con petrolio e finanza, sprint Eni

Positive le banche

(ANSA) – MILANO, 24 AGO – Apertura di settimana in rialzo per Piazza Affari (+2,1%), con l’ottimismo dei mercati per le sperimentazioni dei vaccini e delle cure col plasma per il coronavirus, insieme a spiragli di dialogo tra Usa e Cina. I petroliferi hanno trainato i listini e lo stesso a Milano con Eni (+4%), Saipem (+3,8%) e Tenaris (+3,3), col greggio i rialzo (wti +0,9%) a 42,7 dollari al barile, anche per un fermo almeno parziale della produzione Usa per tempeste in arrivo nel Golfo del Messico. Tra i titoli migliori anche la finanza con Banca Generali (+3,8%) e Azimut (+3,6%), insieme a Leonardo e Pirelli (+3,4% entrambi). Forte Stm (+3%) come il comparto in Europa, guadagni per Tim (+3%). Bene le auto con Fca (+3,2%), su Cnh (+2,9%) e Exor (+2,7%). In rialzo le banche, con lo spread chiuso a 143,6, a partire da Bper (+2,6%), Unicredit (+2%), Intesa (+1,5%), partito l’acquisto delle azioni residue di Ubi. Brillante Mediobanca (+2,9%), in attesa del responso Bce sull’aumento della quota di Del Vecchio. Giù Nexi (-0,8%) e Amplifon (-0,1%). (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.