Borsa: Milano tiene, male banche

Ok Diasorin e Recordati. Scivolano Unicredit

(ANSA) – MILANO, 30 MAR – Una seduta molto nervosa e con perdite anche consistenti è stata chiusa da Piazza Affari in marginale crescita: l’indice Ftse Mib ha segnato un rialzo finale dello 0,30% a 16.872 punti, l’Ftse All share un aumento dello 0,26% a quota 18.353. Il miglioramento dell’ultima parte della giornata dei mercati azionari europei (con Francoforte che ha concluso in rialzo dell’1,9%, Londra dell’1,1%, Parigi dello 0,6% e la sola Madrid in calo di ben oltre un punto percentuale) è scattato in parallelo al momento di ottimismo di Wall street e all’emersione dell’ingente quantitativo di titoli acquistati dalla Bce nel quadro del ‘Pandemic emergency purchase programme’. Piazza Affari ha comunque risentito del ritorno della tensione sui titoli di Stato italiani e della mancata distribuzione di dividendi in campo bancario, con Unicredit che ha ceduto il 7% finale e Intesa il 6%. Male anche Atlantia (-7%), mentre buoni acquisti sono arrivati sui farmaceutici Diasorin e Recordati, in aumento finale di sette punti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.