Borsa: nuove tensioni Trump-Pechino frenano Asia

Deboli future Europa e Wall Street

(ANSA) – MILANO, 21 MAG – Le Borse di Asia e Pacifico interrompono il buon passo delle ultime sedute e si mostrano deboli con le nuove tensioni tra Usa e Cina. Il presidente americano, Donald Trump ha attaccato ancora Pechino accusandola di incompetenza e di aver provocato una strage mondiale con la diffusione del Covid-19. Tra le singole Piazze Tokyo lascia un marginale 0,21%, Hong Kong perde lo 0,32%, Shanghai lo 0,17%, Shenzhen lo 0,54%, Sydney lo 0,41% mentre si mostra controcorrente Seul che guadagna lo 0,56%. Negativi anche i future sull’Europa e Wall Street. Continua il recupero del prezzo del petrolio con il wti a 34,12 dollari. Sul fronte macro sono previsti l’indice manifatturiero di Francia, Germania, Regno Unito ed eurozona. Dagli Stati Unit sotto la lente le richieste di sussidi di disoccupazione, l’indice di produzione della Fed di Filadelfia ma soprattutto in serata il discorso del presidente della Fed, Powell. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.