Borsa:Milano riduce calo (-1,3%),giù Fca

Spread sopra i 275 punti frena Intesa

(ANSA) – MILANO, 18 MAR – Piazza Affari riduce il calo segnato in apertura (Ftse Mib -1,3%) nel primo giorno di blocco totale delle vendite allo scoperto. Resta però in difficoltà con Fca (-4,17%) e Cnh (-5,73%), che scontano il blocco degli impianti che ormai interessa l’intero comparto industriale europeo. Sotto pressione anche Stm (-4,6%) ed Enel (-3,41%), mentre Eni (-1,27%) risente del calo del greggio insieme a Saipem (-1,65%), che ha concluso il proprio piano di riacquisto titoli. Pochi i rialzi, limitati a Tim (+7,71%), spinta dall’intero comparto telefonico in Europa per il ricorso al lavoro agile. Occhi puntati su Terna (+4%), Prysmian (+3,55%), Snam (+3%) Tenaris (+2,8%) e Atlantia (+2,17%), riammessa agli scambi. A due velocità le banche, con lo spread che risale in area 280 punti. Giù Intesa (-2,78%), Ubi (-1%) e Unicredit (-0,86%), bene invece Banco Bpm (+2%). Poco mossa Molmed (-0,11%), salita ieri dell’80% per effetto dell’Opa di Agc.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.