Botti, mortaretti e petardi: a Erba il divieto ordinato dal sindaco Airoldi

Erba: giro di vite deciso sui fuochi d’artificio, botti e mortaretti. Un’ordinanza firmata oggi dal sindaco della città, Veronica Airoldi, ne limita l’utilizzo.
Un divieto che non riguarda i professionisti del settore, ma che interessa i cittadini comuni.
Nelle premesse dell’ordinanza, il sindaco ricorda come i petardi siano pericolosi nelle mani dei ragazzini, e come causino stress nelle persone più fragili.
Non solo: i fuochi d’artificio, aggiunge Airoldi, possono causare danni alle proprietà e aumentano le polveri sottili, oltre a creare disagio negli animali.
Perciò, il sindaco di Erba vieta dalle 18 del 31 dicembre alle 8 del primo gennaio l’accensione di petardi, mortaretti e fuochi nei luoghi in cui si svolgono manifestazioni pubbliche, in vicinanza di altre persone (soprattutto anziani e bambini), a meno di cento metri dai luoghi di ricovero (ospedali e case di riposo), in presenza di animali domestici o a meno di cento metri da canili e altri ricoveri per animali. Il divieto di accensione di petardi si estende anche alle vicinanze delle aree boschive.
I trasgressori verranno puniti con multe fino a 500 euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.