Bottone, Rapinese e Marzorati salgono sul podio

Due new entry e un ritorno tra i consiglieri più “indesiderati”
Un ritorno e due new entry caratterizzano la quarta giornata del gioco lanciato dal “Corriere di Como” per chiedere ai comaschi quali consiglieri comunali non vorrebbero più vedere rieletti tra i banchi di Palazzo Cernezzi alle prossime elezioni amministrative, in programma nella primavera del 2012.
Il verdetto dei comaschi, alle 18 di ieri – ma tutto può cambiare perché si vota on line fino alla mezzanotte di sabato 12 novembre – ha collocato sul gradino più elevato del podio degli “indesiderati” Luigi Bottone, che ha ottenuto il 25,2% dei voti espressi via Internet. Per il consigliere del gruppo misto si tratta della prima “nomination” ai vertici del sondaggio.
Al secondo posto, invece, ritorna Alessandro Rapinese, che aveva conquistato la medesima posizione già nella prima giornata del gioco, per poi essere spodestato dalla terna Veronica Airoldi, Mario Pastore e Marco Butti, ora usciti di scena. Rapinese, anch’egli confluito nel gruppo misto, è stato indicato dal 13,7% dei votanti.
Una new entry anche al terzo posto: si tratta di Roberta Marzorati, consigliere della lista Per Como, salita per la prima volta sul podio, sul gradino più basso, con il 10,7% dei voti.
Rispetto alla prima giornata, quando la terna di indesiderati era composta dal presidente del consiglio comunale Mario Pastore (Fli), seguito da Rapinese e da Emanuele Lionetti (Forza Como), la situazione è dunque in continua evoluzione.
Ricordiamo che chiunque lo desideri può prendere parte al gioco “Chi non vorresti vedere rieletto a Palazzo Cernezzi tra gli attuali consiglieri comunali?” che, come detto, si concluderà sabato 12 novembre. È possibile votare sia online, collegandosi al sito www.corrieredicomo.it e cliccando il link che apre la pagina del sondaggio, sia utilizzando il tagliando pubblicato in questa pagina e riproposto ogni giorno sul nostro quotidiano.
I coupon possono essere consegnati in orario d’ufficio alla redazione del “Corriere di Como”, in via Sant’Abbondio 4, dove è stata preparata un’apposita urna. Sono validi solo i tagliandi originali, non le fotocopie. Su Internet, invece, è possibile votare una sola volta.
I voti espressi attraverso i tagliandi verranno conteggiati solo al termine del sondaggio. I risultati di cui diamo conto giorno per giorno sono pertanto relativi ai soli voti espressi via Internet.

Nella foto:
L’aula
Sono quaranta i consiglieri comunali che siedono nell’assemblea di Palazzo Cernezzi. Tra pochi mesi, però, dovranno alzarsi e lasciare l’aula perché nella prossima primavera si svolgeranno le elezioni amministrative che daranno un nuovo volto agli assetti politici del capoluogo

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.