Braccio incastrato in un macchinario tessile, grave 41enne

A un giorno di distanza dalla morte di Luana D'Orazio

(ANSA) – BERGAMO, 04 MAG – – A un giorno di distanza dalla morte di Luana D’Orazio, deceduta a soli 22 anni dopo essere rimasta incastrata in un macchinario tessile in provincia di Prato, oggi si è verificato un infortunio in una ditta tessile di Leffe (Bergamo), la Warmor: in questo caso un operaio di 41 anni, nativo della Romania e residente a Fiorano, è rimasto ferito gravemente. Un braccio gli è rimasto incastrato in un rullo. Sul posto è arrivato il 118 e l’operaio, che rischia di perdere un braccio, è stato trasferito con l’elisoccorso all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.