Brasile: nel 2019 meno omicidi

Cifra più bassa dal 2007

(ANSA) – BRASILIA, 14 FEB – Il numero di omicidi in Brasile ha segnato un calo del 19,2% nel 2019, primo anno del governo di Jair Bolsonaro, secondo i dati ufficiali dei 27 Stati dell’Unione. In numeri assoluti, il declino è stato di poco meno di 10 mila vittime, dato che ci sono state 41.636 persone morte violentemente l’anno scorso contro le 51.558 registrate nel 2018, ha reso noto il rapporto preparato con la partecipazione del Forum di pubblica sicurezza brasiliano e dell’Università di San Paolo (Usp). Si tratta del numero più basso di omicidi dal 2007. I due Stati che hanno registrato un calo più pronunciato sono Cearà, nella regione nord-orientale, con una diminuzione del 50,3%, e Roraima, nella regione amazzonica, dove la riduzione è stata del 42,3%. Una delle spiegazioni del fenomeno è che "buona parte dei boss del traffico di stupefacenti è incarcerato negli Stati", ha dichiarato Bruno Manso, del Nucleo di studi sulla violenza dell’Usp.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.