Brexit: Marks&Spencer chiude 11 supermarket in Francia

Entro 2021. Controlli Ue ci impediscono di operare

(ANSA) – LONDRA, 16 SET – Marks & Spencer, nota catena britannica della grande distribuzione ha annunciato oggi la chiusura di 11 supermercati in Francia, circa la metà del totale della sua rete in quel Paese, giustificando la decisione con gli intoppi causati dall’attuazione europea dei controlli post Brexit sui prodotti alimentari esportati dal Regno Unito verso il continente. L’iniziativa avrà inevitabili ricadute sull’occupazione di parte del personale impiegato in terra francese. "La lunghezza e la complessità dell procedure messe in piedi (dalla dogane francesi) in seguito all’uscita del Regno Unito dall’Ue – si legge in una nota di M&S – hanno significativamente limitato limitato le forniture di prodotti freschi e conservati dal Regno all’Europa (continentale) e continuano ad avere un impatto sulla disponibilità di tali prodotti ai nostri consumatori in Francia e sullo svolgimento del nostro business nel Paese". Di qui la decisione di chiudere buona parte dei punti vendita, concentrati soprattutto nel centro di Parigi, "entro la fine di quest’anno"; mentre trattative sono ancora in corso col partner locale Lagardere Travel Retail per mantenere aperti quelli situati in aeroporti e stazioni ferroviarie. L’annuncio arriva sullo sfondo di una situazione nella quale anche nel Regno Unito si segnalano problemi nelle forniture a diversi supermercati britannici, in questo caso di prodotti che nella direzione opposta l’isola importa dai Paesi Ue: problemi legati sia alle regole del post Brexit sia alla carenza di autisti nel settore trasporto merci su cui – oltra al dopo Brexit – impattano i contraccolpi della pandemia da Covid. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.