Brexit: oggi il governo a Sunderland

Johnson riunisce ministri nel nord

(ANSA) – LONDRA, 31 GEN – "Vogliamo avere le relazioni più ravvicinate possibili con l’Ue" e "un commercio per quanto possibile senza barriere", ma "abbiamo votato per essere indipendenti" e non per restare "subordinati ai loro giudici, alle loro leggi, alle loro strutture politiche". Così il ministro Michael Gove, numero tre del governo Tory britannico di Boris Johnson, tracciando oggi alla Bbc le linee del futuro del Regno Unito sullo sfondo del Brexit Day: la giornata che segnerà stanotte il divorzio ufficiale di Londra da Bruxelles. Gove ha parlato dei negoziati sulle relazioni future con l’Ue con toni di ottimismo, ammettendo però che si tratterà di cercare di "minimizzare" le barriere "nell’interesse del Paese", non di provare ad annullarle annacquando la Brexit. Il governo Johnson si sta intanto radunando a Sunderland, città-simbolo del nord dell’Inghilterra che fu la prima a completare lo scrutinio delle schede pro-Leave al referendum del 2016.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.