Briantea, derby prima della Champions. L’UnipolSai in trasferta a Bergamo

Briantea 2018-2019

Briantea84 ancora imbattuta nel campionato di serie A di basket paralimpico. La formazione canturina è ben decisa a mantenere il record di vittorie e si prepara a scendere in campo oggi alle 18 alla palestra Italcementi contro Bergamo. Per l’UnipolSai è stata una settimana intensa, con allenamenti condivisi con la Nazionale inglese.
«La partita contro Varese dello scorso sabato insegna che ogni avversario può darci del filo da torcere – commentato il coach della formazione brianzola Marco Bergna – a prescindere dal posizionamento in classifica».
«Con questo approccio ci prepariamo alla sfida di oggi contro Bergamo, squadra dal potenziale interessante e rafforzata dall’innesto dell’argentino Joel Gabas».
Bergna si sofferma sulle sedute di allenamento con i giocatori inglesi. «È stato importante confrontarsi con una selezione di altissimo livello capace di uno straordinario lavoro in difesa. Un’ottima opportunità di paragone, importante per alzare il ritmo e migliorare l’intensità di gioco in vista degli appuntamenti cruciali che ci aspettano, tra Europa e campionato».
Per i canturini sono stati tre giorni di sfide con la squadra campione del mondo, dopo il trionfo estivo di Amburgo. Per il secondo anno consecutivo la formazione coach Haj Bhania  ha scelto la Brianza come sede di raduno. La UnipolSai ha trionfato nei primi tre confronti, con una vittoria netta nel pomeriggio di lunedì (avanti di oltre 15 punti), en plein nella seconda giornata con due positivi 52-50 e 64-40 e si è dovuta arrendere solo mercoledì per un punto (67-68).
«Tra una settimana siamo attesi dai quarti di finale di Champions League – sostiene ancora Bergna – Durante il campionato, nonostante abbiamo vinto tutte le partite fino a ora, non sempre la vittoria è equivalsa a un buon gioco come è accaduto nel derby contro Varese di sabato scorso».
«Contro gli inglesi abbiamo disputato ottime prestazioni, giocando bene esprimendo al meglio il nostro basket. Abbiamo rialzato il ritmo e la testa, anche se sono consapevole che stiamo arrivando da un periodo di stanchezza fisica».
«Ci sono tanti vantaggi nel venire in Brianza a fare il raduno – ha spiegato l’allenatore degli inglesi Bhania – I ragazzi sono bravi, il livello di competizione è molto alto ed è quello che ci spinge a raggiungere l’Italia per migliorarci sempre di più. Per noi sono allenamenti importanti e penso che lo stesso valga anche per l’UnipolSai».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.